L’Enoteca Regionale Colline Alfieri dell’Astigiano

L’Enoteca Regionale Colline Alfieri dell’Astigiano, con sede a San Damiano d’Asti, nasce nel 2009, grazie all’impegno di produttori locali e istituzioni e oggi conta oltre 40 soci, che lavorano insieme per valorizzare il territorio e le produzioni enologiche autoctone di eccellenza.

Il nome “Colline Alfieri” testimonia questo forte legame con il territorio e richiama il morbido sistema collinare che apre le porte dell’astigiano a chi arriva dall’albese e dal torinese, comprendente i comuni soci, ossia San Damiano d’Asti, Cisterna d’Asti, Tigliole, San Martino Alfieri, Antignano, Celle Enomondo e Revigliasco d’Asti.

Qui, dove il vino ha modellato il paesaggio e ha da sempre scandito i tempi e i ritmi del lavoro in campagna, oggi si regalano emozioni e momenti indimenticabili, sensazioni uniche racchiuse in un calice, da degustare mentre si osservano i panorami aperti e spettacolari che questa zona del Piemonte sa offrire ai visitatori, ma anche a chi queste terre le vive da sempre.

Tra le numerose e superlative denominazioni che contraddistinguono questo territorio, l’Enoteca Colline Alfieri vanta oggi il TERRE ALFIERI Arneis e il TERRE ALFIERI Nebbiolo certificandone, dal 2010, il valore e il potenziale enologico.

Nell’enoteca ampia e variegata è ovviamente la gamma di BARBERA D’ASTI DOCG ed è presente tra gli altri, un vino autoctono, il CISTERNA D’ASTI, DOC dal 2002 e vinificato a partire da un vitigno autoctono per eccellenza, la Croatina, storicamente coltivata in zona.

L’Enoteca Regionale Colline Alfieri è situata nel cuore del centro abitato e rappresenta la tappa iniziale e finale dei Sentieri Gastronomici per tutti i tour enogastronomici che si svolgono nel comune di San Damiano. Qui i visitatori hanno la possibilità nei weekend (le giornate di apertura dell’Enoteca Regionale sono appunto il sabato e la domenica)  di degustare e acquistare gli ottimi vini locali raccolti e di ricevere interessanti infomazioni sui prodotti e sul territorio.

COLLINE ALFIERI: Langhe, Roero e Monferrato s’incontrano qui!