Tour in Ebike in Val Curone. Dove tutto è verdissimo e buonissimo!

IN VAL CURONE TRA S.SEBASTIANO E DERNICE
Da€89.90
Nome e Cognome*
Indirizzo Email*
Numero partecipanti*
Richieste Aggiuntive*
* Dichiaro di aver letto e di accettare la Privacy Policy.
Per proseguire devi accettare la privacy policy
Salva nei preferiti

Adding item to wishlist requires an account

1556

logo consorzio moscato asti

Alla scoperta del Salame Nobile del Giarolo

Partiremo da San Sebastiano Curone, piccolo borgo incastonato tra le ripide colline verde smeraldo dell’Alta Val Curone. Dopo esserci ritrovati tutti presso la Piazza del Mercato, ci dirigeremo verso la deliziosa piazzetta Centrale, Piazza Roma, un piccolo gioiello attorniato da edifici liberty e sede del Municipio, ospitato in Palazzo Mazza Galanti.  Di questo stabile verde salvia in stile veneziano stupirà il colore e la ricchezza delle decorazioni, l’opera artistica e costruttiva si deve qui al pittore Lorenzo Bourges.

  • Durata: 6 Ore
  • Gruppo : fino a 20 Persone
  • tenda icona
    Guida E-bike
  • tenda icona
    Difficoltà: Media
  • Luogo di ritrovo: San Sebastiano Curone (AL)
  • Età Min: 12+
Itinerario e tappe

Prima Tappa: San Sebastiano Curone

Sempre nella piazzetta, nel palazzo antistante il Comune, avremo la possibilità di visitare l’Archivio Pittor Giani, una mostra suggestiva permanente che accoglie alcuni dei lavori del pittore e decoratore Felice Giani, nato e vissuto a San Sebastiano Curone a cavallo tra Sette e Ottocento e le cui opere sono conservate in decine dei principali musei e gallerie italiani e stranieri, tra i quali: la Galleria degli Uffizi di Firenze, il Metropolitan Museum of Art di New York, il Paul Getty Museum di Los Angeles, la National Gallery of Art di Washington e l’Hermitage di San Pietroburgo.

Dopo questa piacevole visita all’insegna dell’arte e della cultura, chi lo desidera, potrà fare colazione presso lo storico  Caffè Centrale della piazza, dove potremo degustare i baci di dama, tipico dolcetto a base di nocciole nato nella vicina Tortona.

Seconda Tappa: Brignano Frascata

Saliremo quindi in sella e partiremo alla volta del vicino borgo di Brignano Frascata, dove all’ombra merlata del Castello Medievale risalente al XIV secolo, degusteremo il primo “Salame Nobile del Giarolo” di questo tour, quello del Salumificio “Corte di Brignano”.

Fondata da Gianfranco Giani, l’azienda è oggi condotta dalla figlia Caterina che, con la stessa passione del padre, produce con il metodo tradizionale e interamente manuale il “Salame Cucito del Giarolo”, un salume tipico e introvabile se non in questo piccolo angolo di Piemonte, un prodotto che riassume in sé tutte le sfumature di questa terra ricca e decisa anche nei paesaggi e le traduce in bontà e morbidezza.
Una vera esperienza dei sensi che già da sola varrà la pena del viaggio! Accompagneremo la prima degustazione con un ottimo bicchiere di vino dell’Azienda Agricola Paolo Giuseppe Poggio, azienda famigliare dalla lunga tradizione, che da ben tre generazioni vinifica le varietà locali dedicando grande cura sia al territorio che al prodotto finale e dove oggi propone soprattutto la D.O.C. locale Timorasso e vini a base Barbera.

Terza Tappa: Garbagna

Risaliti in sella ci dirigeremo verso la Salumeria Lasagna, qui potremo godere della pace di un luogo immerso nella natura della Val Grue e degustare (nella stagione di raccolta) le produzioni dell’Azienda Agricola, come la deliziosa Ciliegia Bella di Garbagna PAT (Prodotto Tradizionale) e Presidio Slow Food, una varietà squisitamente autoctona dalla pezzatura medio-grande, la buccia di colore rosso scuro brillante e una croccantezza davvero impareggiabile. Inebriati dalla dolcezza, dal rosso delle ciliegie e dal verde dell’ambiente, avremo modo anche qui di degustare un salume locale, anch’essa produttrice e appartenente al Consorzio del Salame Nobile del Giarolo. Un’altra realtà famigliare ben ancorata sul territorio che da decenni lavora e trasforma le carni di suino con metodi tradizionali per ottenere un prodotto unico.

Abbineremo il Salame Nobile del Giarolo con un ottimo calice di ottimo vino locale e sarà già tempo di ripartire!

Quarta Tappa: Dernice

Da Garbagna ci sposteremo in poco tempo a Dernice, piccolo centro ricco di storia situato a ben 600 m s.l.m. dove la fitta vegetazione della Val Curone inizia timidamente a lasciare spazio alle conifere e alle borgate in pietra, ricreando un ambiente tipicamente pedemontano.

Proprio in questo piccolo centro avremo modo di degustare alcuni prodotti tipici in una location d’eccezione: la Torre di Montebore, unica parte rimanente della fortificazione del 400, poi ricostruito dagli Spinola nel XV secolo e restaurato nel XVIII. Oggi la torre offre una vista a 360° su territorio circostante e proprio qui tre aziende locali offriranno assaggi delle loro produzioni.
Il primo prodotto sarà il vero signore di queste terre, il formaggio Montebore P.A.T. di Cascina Nerchi, una piccola azienda a conduzione più che famigliare, si tratta infatti di una giovane coppia di fidanzati giunti dalla Lombardia a cavallo e che hanno deciso di vivere qui e di adottare dei metodi produttivi più che tradizionali, nel rispetto di un disciplinare dettato dalla storia reale di un formaggio più unico che raro: il Montebore appunto.
La scelta è stata infatti quella di far rivivere territori marginali e abbandonati e «creare un piccolo sistema attorno a questa eccellenza”, per proporre un prodotto più autentico possibile, nel rispetto degli animali e della natura del luogo, Il Montebore di Cascina Nerchi è inoltre l’unico prodotto proprio nel territorio di Montebore, minuscola frazione di Dernice.

Accanto a questo straordinario formaggio avremo la possibilità di degustare il Salame Nobile del Giarolo prodotto questa volta da Foresteria La Merlina, luogo incantevole situato a 550 metri s.l.m. nella verdissima zona di mezzo compresa tra la Val Curone e la Val Borbera, qui, oltre a un’ospitalità tipica e di livello, si pratica l’allevamento dei maiali e la produzione diretta dei prodotti, con il limpido intento di proporre ai clienti solo il meglio del territorio.

Come non accompagnare infine prodotti di eccellenza come quelli descritti se non con una birra artigianale altrettanto eccellente? Ecco che l’Azienda Agricola Marco Allegrina ci offrirà un assaggio dell’ottima Birra di Elisa. Prodotta a partire da Farro Monococco, la birra naturale e non filtrata di Elisa Allegrina sarà un piacevole e rinfrescante accompagnamento alla degustazione e alla suggestiva pausa sulla Torre di Dernice, dinnanzi a un panorama a dir poco mozzafiato.

 

Quinta Tappa: ritorno a San Sebastiano

Terminata la degustazione torneremo verso il centro di San Sebastiano Curone, dove ad attenderci ci sarà l’ultima indimenticabile degustazione di Salame Nobile del Giarolo, delizioso compagno e vero protagonista gastronomico di questo tour in Alta Val Curone.

Qui avremo quindi la possibilità di assaggiare il Salame Nobile di produzione del Salumificio La Nuova Valle, vera bontà assoluta di questa zona, dotata anche di una suggestiva cantina di affinamento scavata nel tufo, dove il produttore Fabio Zanotti, per tutti “Il Cianta”, artista più che artigiano e vero appassionato della produzione di salumi tipici locali, fa riposare anche per anni le sue opere d’arte culinarie, curandole con dedizione costante, fino a ottenere un prodotto che sta estendendo a buon diritto la fama della sua eccellenza ben oltre i confini della Val Curone.

Incontreremo poi un’altra eccellenza del territorio: I Carpini. Parliamo di un’azienda vinicola singolare e visionaria, che ha e comunica un rapporto speciale con i vini che produce e in particolare con la vigna, un approccio “olistico” che “vede la vigna come una piccola parte di un più ampio ecosistema dentro il quale ogni elemento vive in simbiosi ed armonia con l’altro”, più che una degustazione, con I Carpini vivrete un’esperienza… provare per credere!

Ultimi due prodotti in assaggio saranno gli ottimi formaggi tipici dell’Agriturismo La Cabella Rossa e il delizioso miele locale dell’Azienda Agricola L’Ape Regina.

Terminerà così il ricco tour in questa verdissima valle, ricca, ricchissima di prodotti straordinari e poco conosciuti, un luogo sospeso nel tempo che incarna perfettamente lo spirito dei Sentieri Gastronomici, scoprire pedalando e passeggiando le bontà e le bellezze nascoste di un Piemonte tutto da scoprire!

I prodotti in degustazione e le aziende partecipanti potranno subire variazioni a seconda della stagionalità dei prodotti stessi e delle possibilità e disponibilità dei produttori legate al lavoro agricolo del periodo estivo e autunnale.

X